Spedizione gratuita con una spesa minima di 69,90€ VAI ALLO SHOP

Contrada S 2019 Passopisciaro - Franchetti

Contrada S Passopisciaro - Franchetti, un’annata tardiva sull’Etna, caratterizzata da una primavera decisamente fredda nei mesi di aprile e maggio, con una timida gelata nei giorni tra il 6 e il 7 maggio. Un’annata di ottima qualità.

52,00

Disponibilità: Disponibile

Annata: 2019
Uve: NERELLO MASCALESE
Grado Alcolico: 14,5 % VOL
Denominazione: IGP
Abbinamenti: FORMAGGI STAGIONATI, PRIMI E SECONDI DI TERRA
COD: 7102 Categorie: , , Tag
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su telegram
Condividi su email

Il Produttore

Andrea Franchetti conduce due progetti vitivinicoli molto diversi tra loro. Il primo fu creato dal nulla a Tenuta di Trinoro, in una zona remota occupata da boschi e campi abbandonati, nell’estremo sud della Toscana. Per quanto arduo e impegnativo, questo progetto fu affiancato poco dopo da un secondo, di pari importanza, sulle pendici del monte Etna, che ha visto il verificarsi del recupero di vecchi vigneti abbandonati sulle terrazze secolari dell’attivo vulcano siciliano.

Entrambi i progetti si distinguono per la loro straordinaria complessità e per l’estrema diversità dei loro terroir. Da tutte e due le aziende, Franchetti ricava un portafoglio di vini ricco e diversificato. Ciascun vino esprime le caratteristiche dell’annata, le specificità del territorio ed il pieno potenziale del varietale adoperato.

Nel 2012, Carlo Franchetti inizia a produrre vini dalle uve di Pinot Nero allevate sulle alte quote delle colline circostanti il paese di San Casciano dei Bagni e l’anno successivo nasce il Sancaba, la prima collaborazione con il cugino Andrea, teso a valorizzare la ricchezza, profondità e unicità espressa da questo vitigno in questo particolare terroir. Nel 2014, i cugini Franchetti riuniscono le loro aziende e danno vita ad una nuova società, la Vini Franchetti.

Contrada S Passopisciaro – Franchetti, un’annata tardiva sull’Etna, caratterizzata da una primavera decisamente fredda nei mesi di aprile e maggio, con una timida gelata nei giorni tra il 6 e il 7 maggio. Il freddo, senza tregua, è continuato fino alla fine di maggio, causando un ritardo significativo nella fioritura che si è protratta fino a metà giugno.
Da inizio giugno si registrano un graduale e costante incremento delle temperature così da favorire la fioritura e la successiva allegagione, più spargola quest’anno .
Alla fine di giugno si somo registrate temperature elevate, con picchi vicini ai 40 gradi , che si sono protratte fino alla fine di settembre favorendo un recupero del ritardo accumulato in precedenza , che ha permesso di effettuare il diradamento dei grappoli già intorno al 10 agosto.
Entrando nel mese di ottobre, grazie ad una maggiore escursione termica in concomitanza con l’avvio del primo quarto di luna crescente, si è ottenuto un salto nella maturità fenolica delle uve. Vini non eccessivamente alcolici, di giusto equilibrio e con un frutto sinuosamente fresco e verticale, caratteristiche dovute anche ad una perfetta fasatura tra maturità tecnologica e fenolica. Un’annata di ottima qualità.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Contrada S 2019 Passopisciaro – Franchetti”

Visti di Recente

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorna allo shop

    CERCA NEL CATALOGO

    Iscriviti alla newsletter
    PER RICEVERE UN CODICE PROMO DEL 5% SUL TUO PRIMO ACQUISTO!

    Tabella Spedizioni